LE ESIGENZE DELLA PELLE SECCA

Scegliere il giusto cosmetico significa conoscere e comprendere com’è fatta la nostra pelle, cosa è necessario fornirle per mantenerla sana e ritardare l’insorgere dei segni dell’invecchiamento.

La pelle è l’organo del corpo umano che presenta la singolare particolarità di essere sia connessa ai tessuti sottostanti sia di essere in relazione con l’ambiente esterno; si tratta di un organo dinamico che si riproduce, respira, secerne sebo e sudore e reagisce a stimoli interni ed esterni.

Questi fattori possono intervenire sulla cute modificando o alterando le normali funzioni; le modificazioni possono essere di natura transitoria (vento, esposizione solare, agenti chimici aggressivi) o di natura più profonda dovute a influenze endogene (stile di vita, alimentazione, attività ormonale) e influenze esogene (detersione errata, clima).

La pelle secca e disidratata non possiede il tipico turgore dei tessuti colmi d’acqua: è avvizzita, sottile, facile a fessurarsi, screpolarsi e squamare; i corneociti di superficie si presentano secchi, perdono la caratteristica adesività, e si sfaldano e si polverizzano.

La pelle disidratata è fragile, facilmente arrossabile e reagisce alla detersione schiumogena generando un forte senso di tiramento. Questo tipo di pelle ha necessità di essere normalizzata con sostanze emollienti, umettanti e reidratanti.

I RIMEDI PER LA PELLE SECCA: L’ACIDO IALURONICO

Idratare la pelle non è così facile, il pH e la differenza di potenziale elettrico dello strato lucido non permettono all’acqua di penetrare oltre lo strato corneo. A questo scopo la tecnica cosmetica propone molecole umettanti, cioè capaci di intrappolare acqua e mantenerla a lungo nello strato corneo di superficie che verrà in questo modo imbibito e reso turgido. L’acido ialuronico è certamente tra le molecole più popolari e utilizzate grazie alla sua igroscopicità cioè alla sua capacità di legare molecole d’acqua garantendo efficacia visibile già dopo la prima applicazione. 

La pelle secca e alipica, perché priva di grassi, ha perso in parte o del tutto il mantello lipidico che agisce come barriera protettiva ed emolliente; un’alterazione dell’equilibrio endocrino e un errato metabolismo dello zolfo sono alcune tra le cause da cui deriva uno stato di alipia cutanea. L’uso di saponi alcalini o detergenti eccessivamente sgrassanti, l’abuso di cosmetici essicanti e la mancata protezione da sole, vento, freddo, pulviscolo atmosferico sono le cause esterne dell’alipia. La pelle alipica è molto sensibile agli agenti esterni, facilmente si screpola e si desquama ancor più della pelle disidratata, inoltre è opaca, sottile, delicatissima agli arrossamenti e irritazioni e richiede creme nutrienti ricche di grassi assimilabili e sebo-simili.

I RIMEDI COSMETICI PER LA PELLE SECCA E ALIPICA: GLI ACIDI GRASSI POLINSATURI VEGETALI

Una pelle alipica richiede un apporto dall’esterno di quei principi grassi che le ghiandole sebacee non forniscono a sufficienza o sono stati asportati drasticamente con trattamenti troppo aggressivi; oli e burri vegetali ricchi di vitamine e acidi grassi polinsaturi vanno forniti quotidianamente con il trattamento cosmetico permettendo di ricreare il film idrolipidico di superficie. Gli acidi grassi polinsaturi sono un particolare tipo di molecole con una struttura, definita a catena, che contribuiscono al buon funzionamento delle membrane cellulari, considerate il cuore della cellula per comunicare con l’esterno e stimolarne gli scambi. Il giusto apporto di questi acidi è fondamentale per prevenire l’invecchiamento e stimolare la naturale rigenerazione delle cellule. Acidi grassi come gli Omega 3,6,9 presenti nell’Olio di argan, olio di ribes nero e di borragine,  svolgono una naturale azione nutriente e sono in grado di mantenere la pelle tonica ed elastica.

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Roberta ha detto:

    Ciao Carissima Barbara, sono arrivata sul tuo sito perchè sto cercando maggiori informazioni sulla pelle secca. I tuoi consigli sono utili per chi ha una pelle secca diciamo transitoria o sono validi anche per chi soffre di questo disturbo legato ad altre patologie? In commercio si trovano molti prodotti, tra cui vedo spesso prendere Dexeryl della Pierre Fabre. Lo conosci?

    Piace a 1 persona

    1. Barbara Bertoli ha detto:

      ciao Roberta… argh glicerina, vaselina e paraffina liquida non li consiglierei per nessun tipo di pelle, l’effetto idratante è legato solo all’occlusione epidermica. Il post si riferisce a stati di secchezza non legati a stati patologici; quello che posso consigliare in linea generale è evitare i detergenti schiumogeni al minimo del minimo, sostituire gli oli petrolchimici con oli naturali da massaggiare sempre su pelle umida. Infine se la pelle non è allergica o ipersensibile è buona pratica uno scrub per eliminare lo strato superficiale di epidermide che può inficiare quell’ottimale idratazione cutanea ottenibile con il cosmetico. Spero di esserti stata utile. ciao a presto.

      "Mi piace"

  2. Roberta ha detto:

    Ciao Barbara, grazie mille per la tua risposta e disponibilità. Ora faccio una ricerca approfondita, perchè mi piace sempre approfondire argomenti che non conosco nello specifico e ascoltare come si suol dire le due campane.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...